Il difficile ritorno dalle ferie, il bisogno di evadere dalla rete e l’arrivo di Juxtapoz!

Le ferie sono finite e, anche se sono durate ben tre (3) settimane, sono volate e io non sono riuscita a riposarmi.
Tutti i buoni propositi che mi ero fatta per la prima settimana di vacanze, che ho passato a casa, si sono volatilizzati, anche se a dire il vero non sono rimasta con le mani in mano non sono riuscita a produrre qualcosa di artistico.. probabilmente avevo bisogno di disintossicarmi dal monitor e dalla tastiera, un bisogno che sento ogni sera che torno a casa dall’ufficio ora che ho ripreso a lavorare.
Questo anno lavorativo appena passato è stato pesante, a dire il vero è stato pensante l’anno in se e io non sono ancora riuscita a riprendermi e ad essere abbastanza riposata per avere voglia di accendere il computer alla sera e di mettermici a lavorare.. i miei buoni propositi di far bene in ufficio vengono puntualmente smorzati dalla fretta da parte delle varie committenze e dalla non-curanza e incapacità di gestione dei lavori, che purtroppo non dipende dal singolo dipendente, e così il mio morale finisce sotto le scarpe insieme alla mia creatività… il problema è che mi porto questa “depressione artistica” anche a casa.
Ho bisogno di rinnovarmi, ho bisogno di aria fresca e nuova, ho bisogno di qualcuno che mi insegni materialmente qualcosa e non di qualcuno che pretende senza conoscere, ascoltare e rispettare. Qualcuno che impartisca ordini ma che al tempo stesso mi faccia capire dove ho sbagliato e perché; come migliorare, sistemare, fare meglio.. tutto quello che ora non ho. Sono fiera di quanto imparato da sola, si dice: “di necessità virtù” ma avere qualcuno che ti fa capire se realmente va bene oppure no e ti spiega il perché è un’altra cosa; una persona competente che sia capace di fare il suo lavoro e che faccia solo quello.

Si sa, quando si torna dalle ferie si è sempre un po’ abbattuti ma questa volta la cosa è diversa, è arrivata l’ora di cambiare e di pensare un po’ a se stessi, di progredire e di far tornare la creatività sepolta da tonnellate e tonnellate di immondizia..

Il triste ritorno dalle ferie ha avuto però anche una nota positiva, contro ogni mia più ottimistica previsione, il mio primo numero di Juztapox è arrivato!!!
Consegnato direttamente dalla postina nelle mie mani al ritorno dalle ferie.
L’ho sfogliato e l’ho cominciato a leggere: una gran ventata di creatività, artisti interessanti, articoli ben scritti (in inglese ovviamente)…in una sola parola:”interessante” .
Se ancora non conoscete Juxtapoz fate un salto sul loro sito.

Presto metterò qualche foto dell’estate su Flickr e aggiornerò il mio profilo Behance..

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE