Plumcake, la torta versatile per colazione

Plumcake, la torta versatile per colazione

Il plumcake è una torta molto versatile che preparo spesso e volentieri per colazione.

Certo, se andassimo a vedere la definizione di questo dolce non troveremmo analogie con quello che leggerete in seguito; io mi baso sulla definizione italiana.
Da noi infatti ci si riferisce ad un dolce soffice di forma rettangolare fatto con farina e spesso con l’aggiunta di yogurt.

Per preparare questa torta seguo una linea guida che è più o meno la stessa della ciambella all’erba madre e poi vario qualche ingrediente in base a quello che ho in casa.

Ecco perché oggi vi propongo più che una ricetta delle linee guida e alcuni abbinamenti che ho provato personalmente.

Non vado mai a fare la spesa con l’intento di realizzare un plumcake, lo preparo invece quando ho dello yogurt in scadenza e nessuno in casa vuole mangiarlo.

Che sia bianco, di frutta o alla vaniglia poco cambia, l’importante è trovare gli abbinamenti giusti.

Da anni per questo genere di torte preferisco utilizzare l’olio di semi al burro invece, per le farine mi piace sperimentare. Ho provato ad utilizzare la 00, la 0, quella integrale, la manitoba, quella con fiocchi di patate per la pizza e anche quella di avena.

La semplicità di questa comfort cake vi permette di sperimentare ottenendo sempre qualcosa di diverso. 

ricetta del plumcake

Le dosi indicate in seguito sono per uno stampo rettangolare di 26cm x 12cm (perimetro superiore).

Ingredienti di base per il plumcake

– 2 Uova;
– 120g Zucchero (bianco o di canna o un mix di entrambi);
– 200g Yogurt (quello che più vi piace o che avete in casa);
– 100ml Olio di semi (mais o arachidi);
– 250g Farina* ;
– 1 pizzico di sale;
– 1 pizzico di bicarbonato di sodio;
– 16g Lievito in polvere (di solito una bustina);
– zucchero a velo per finire (facoltativo).

* Potete mischiarne anche due diverse facendo attenzione alla proporzione, per le farine particolari (tipo quella di avena)non ne utilizzo più di 50g.

Ingredienti aggiuntivi

– cioccolato fondente in gocce o scaglie;
– spremuta d’arancia – un cucchiaio o due;
– frutta fresca/surgelata (i frutti rossi stanno benissimo);
– cacao amaro;
– essenza di vaniglia;
– scorza di arancia o limone o altro agrume.

Preparazione

Scaldate il forno a 170°/180° C e rivestite uno stampo da plumcake con la carta apposita.
Con le fruste lavorate le uova, lo zucchero ed il sale fino ad ottenere un composto spumoso e biancastro, unite poi lo yogurt e, una volta amalgamato, versate l’olio a filo continuando a mescolare con le fruste. La crema dovrà essere omogenea e fluida.
Setacciate la farina con il lievito e il bicarbonato poi con l’aiuto di un setaccio uniteli poco per volta alla crema amalgamando gli ingredienti con una spatola. Ora potete unire gli ingredienti che caratterizzeranno il vostro dolce, date un’ultima mescolata per rendere uniforme l’impasto e siete pronti per la cottura.
Una volta che il forno avrà raggiunto la temperatura desiderata versate il composto nello stampo e portate a cottura.
Ogni forno è diverso, vi consiglio quindi di controllare con uno stecchino lo stato di cottura del plumcake; ci vorranno almeno 30/40 minuti ma anche di più.
Lasciate raffreddare sopra una griglia e, se vi piace, spolveratelo con dello zucchero a velo.

Alcuni abbinamenti per il vostro plumcake

Ai mirtilli: Yogurt ai Mirtilli, Farina 0, Mirtilli freschi o surgelati.

Agli agrumi: Yogurt agli Agrumi, Farina 0 (200g), Farina di Avena (50g), Succo di arancia (1 cucchiaio), Scorza di 1/2 arancia, cioccolato fondente in pezzi (80g).

Al limone: Yogurt Bianco o al Limone, Succo di limone (1 cucchiaio), Scorza di 1 limone, mirtilli (facoltativo).

– Chocolate Velvet Plumcake: leggi la ricetta