Reset

Chiudi gli occhi, respira e fai un reset

Qualche giorno fa mi sono svegliata nel cuore della notte con l’idea di scrivere un articolo dedicato alla presa di coscienza.

Sto iniziando a mettere insieme i miei pensieri, digitando parole che si rincorrono per diventare frasi che poi leggo, rileggo e correggo.

Fai un reset della tua vita

Il momento è delicato

“C’era una parte poco frequentata delle edicole della stazione, quasi abbandonata, quella dei tascabili. Tra i libri accatastati, nascosti dietro un vetro, avvolti nella plastica e ricoperti di polvere cercavo le raccolte di racconti. Era un momento tutto mio, un piacere solitario e veloce perché il treno stava partendo. Studiavo un po’ i disegni della copertina, pagavo e infilavo il libro in tasca. Appena mi sedevo al mio posto, gli strappavo la plastica che non lo faceva respirare. Aprivo una pagina a caso, trovavo l’inizio del racconto e attaccavo a leggere. Altre volte, invece, guardavo l’indice e sceglievo il titolo che mi ispirava di più. E mentre il treno mi portava via finivo su pianeti in cui c’è sempre la notte, su scale mobili che non finiscono mai e tra mogli che uccidono i mariti a colpi di cosciotti di agnello congelati. Quella era vera goduria…..”

“il momento è delicato” – Niccolò Ammaniti

L’argomento di cui voglio scrivere non è semplice e la prima frase che mi è venuta in mente è stata proprio: “Il momento è delicato“. Il collegamento al libro di Ammaniti, che si intitola proprio così, è stato automatico.

Sono andata a riprenderlo e leggendo l’introduzione dell’autore ho pensato che fosse perfetta; una sorta di consiglio a prendervi questo momento tutto per voi e a godere della solitudine, quella positiva.

Rallentate i pensieri, dilatate il vostro tempo e fate qualcosa per voi, qualcosa che sia una “vera goduria”.

La vita di tutti noi è cambiata, per qualcuno sarà un cambiamento momentaneo, per altri no; in ogni caso è l’occasione giusta per fare un Reset della propria vita, del proprio modo di viverla prima di tutto con se stessi e poi con gli altri.

Permettetevi di rallentare

Sono giorni particolari, “strani” e, mai come in questo momento, mi sto accorgendo che la gente non sa stare per conto suo.

In una settimana di quarantena la gente si è mobilitata per fare flashmob dalla finestra di casa propria, aperitivi in videochiamata o in chat e io non riesco a non domandarmi cosa accadrà tra 10 giorni…

Il silenzio può fare davvero così paura?

La solitudine consapevole, per me, è qualcosa di irrinunciabile e credo che tutti dovrebbero sperimentarla, per conoscersi meglio.

Leggete, pulite casa, fate giardinaggio, disegnate, ricamate, cucinate ; fate quello che volete ma fatelo per voi, per il piacere di farlo, senza fretta o pressioni.

Fate un reset delle vostre abitudini, rompete la routine quotidiana analizzate le cose a cui potete o non potete rinunciare;  fatelo con leggerezza ma usando la testa. Capire quali sono le nostre priorità è il modo giusto di ripartire quando arriverà il momento di farlo.

 

Aprite la finestra, guardatevi attorno e tendete l’orecchio; mentre noi siamo chiusi in casa, fuori la natura si sta risvegliando e sta godendo di questa pace e tranquillità di cui da tempo noi l’avevamo privata.

L’inquinamento diminuito e l’acqua limpida nei canali di Venezia sono solo due esempi di cui dovremmo prendere atto per poi fare una riflessione.

La presa di coscienza è un risveglio. Vuol dire aprire gli occhi dentro di se per poter dare inizio ad una rivoluzione personale necessaria.

Da mesi utilizzo Facebook principalmente per condividere, oltre ai miei post, articoli che ritengo interessanti ma in questi giorni mi è difficile collegarmi senza innervosirmi.

Tra tante stupidaggini però si trovano articoli ed iniziative interessanti e/o realmente utili che meritano di essere condivise ecco perché ho deciso di concretizzare al più presto la mia idea di creare una newsletter;  dovrebbe vedere la luce entro la settimana se i miei impegni lavorativi non mi tengono troppo impegnata.

Intanto potete iscrivervi alla mailing List qui o cliccando il link nel menù.