Privacy Policy Sito web Vs. Social Media | Rejects Design di Elisa Santambrogio
Sito web Vs. Social Media

Sito web Vs. Social Media

Per avere un’attività di qualsiasi tipo e farla funzionare al meglio è diventato obbligatorio essere presenti online; questa vuole essere una mia personale riflessione: Sito web Vs. Social Media, quale la scelta migliore?

Negli ultimi anni si è visto uno spostamento esponenziale di aziende e professionisti verso i social media a discapito dei siti web, ma quanto durerà questa tendenza?

I social media possono sostituire un sito web?

I nuovi media hanno creato un nuovo mercato e nuove professioni, sono facili da utilizzare, hanno layout accattivanti e ci permettono di ottenere velocemente visibilità ma siamo sicuri che ci siano solo aspetti positivi?

Un tempo, una quindicina di anni fa, esistevano pochi social network creati per socializzare, lo dice il nome stesso; il loro scopo era quello di mettere in contatto tra di loro le persone, erano spartani ma funzionali. Quelle piattaforme non erano altro che l’evoluzione tecnologica delle chat come IRC prima ed ICQ dopo.

Vi ricordate di Myspace? È stato il precursore degli attuali social media e, per chi se lo fosse chiesto, esiste ancora. Si potevano caricare fotografie, video e addirittura, per un periodo, si poteva personalizzare il proprio profilo tanto da renderlo molto simile ad un sito web.
Ci avevo lavorato parecchio per personalizzare la mia pagina e quelle di alcune band che seguivo; ed è stato in quel modo che ho incominciato a lavorare sul web.

Il crescente numero di iscritti e l’interesse rivolto verso questi nuovi media ha spinto, negli anni, società ed informatici a progettare nuove piattaforme e a perfezionare quelle già esistenti.

Sempre più facili da usare, sempre più complete di tutto, sempre più asettiche, sempre più ricche di annunci pubblicitari.

Queste piattaforme si evolvono velocemente e sembrano dettarci le regole per vivere le nostre giornate.

Le loro policy, costituite da un numero considerevole di postille, vengono aggiornate periodicamente e difficilmente vengono lette per intero (neppure io lo faccio) eppure è in quel testo che ci sta l’inganno.

Nessuno ci regala nulla senza avere qualcosa in cambio.

I social media si evolvono velocemente

Chi ha un account social può fare a meno di avere un sito web ed è per questo che le nuove aziende/società optano per aprire un canale sui nuovi media piuttosto che realizzare un sito web mentre quelle già navigate tralasciano il proprio sito per investire tutto su queste piattaforme.

Ma cosa comporta l’iscrizione a questi nuovi media?

Siete a conoscenza del fatto che tutto quello che viene pubblicato sui social network non vi appartiene?
Non serviranno messaggi pubblicati sulla vostra bacheca a proteggere i vostri contenuti; dal momento in cui vi registrate  accettate le loro condizioni.

Ieri mattina ho letto un articolo che mi ha fatto riflettere, era una vera e propria “lettera d’amore” al proprio sito web.
Un post ben scritto, lo trovate qui, che mi ha convinta a riflettere su questo argomento e a dire la mia.

Ammetto che in passato ho suggerito più volte di dare precedenza alla realizzazione di una pagina social piuttosto che ad un sito web. Si tratta sempre del modo più veloce  ed economico per promuoversi e farsi conoscere, ma poi?

Sito web o Social media

L’articolo che ho citato prima metteva in risalto questo:

“Our site was a little piece of the internet we could own.
In contrast to our personal websites, we don’t own our social platforms.”

Avere un sito web vuol dire possedere una parte di internet, è legalmente nostra fino a quando rinnoveremo il dominio.

I suoi contenuti: testi ed immagini vi appartengono; una pagina piuttosto che un profilo Facebook o un account su qualsiasi altra piattaforma social non saranno mai vostri e tutto quello che ci pubblicherete diventerà di proprietà delle società a cui le avete affidate.

Un social network non è personalizzabile, non vi rappresenta, è uguale per tutti sia che voi siate un artista, un fruttivendolo o uno studio dentistico.

Questo non vuol dire che non siano utili, lo sono, ma dovrebbero essere solo un tramite verso il vostro sito web. Un mezzo per pubblicizzare la vostra azienda veicolando la navigazione verso qualcosa che vi rappresenta a pieno: il sito appunto.

Sito web Vs. Social Media, qual’è la scelta vincente?

“Per ottenere buoni risultati bisogna sudare”, questo è quello che mi è stato insegnato fin da piccola; la facilità e la semplicità fa gola a tutti ma non è mai la strada migliore, non lo è per apprendere ne tantomeno per distinguersi dagli altri.

A dire il vero utilizzare i social media al meglio non è così semplice come sembra, ci sono una serie di varianti da tenere in considerazione per farli funzionare; se usati in maniera errata fanno male alla vostra attività o comunque non la migliorano.

Tirando le somme, se pensate che basti una piattaforma social per mettervi sul mercato state svalutando il vostro lavoro e la vostra impresa, qualsiasi essa sia e la state presentando in modo incompleto.

Come può un possibile fruitore dei vostri servizi fidarsi di un’azienda che non investe su se stessa?

La realizzazione di un sito web richiedere tanto lavoro e sicuramente un esborso di tempo e di denaro maggiore ma, se fatto bene, è qualcosa che resta.

Come ho scritto qui, quando ho presentato il restyling del mio sito, il sito web deve essere la trasposizione online di voi stessi o della vostra azienda; investite su di esso.

Optimization WordPress Plugins & Solutions by W3 EDGE